E’ arrivato Facebook a pagamento (ma tranquilli, non è quello che conosciamo, bensì Facebook Workplace)


Per la prima volta dalla sua nascita, Facebook mette a disposizione dei servizi a pagamento. Si tratta di un evento storico per l’industry di internet.Di che cosa si tratta? di Facebook Workplace.Ma cos’è?Si tratta di una versione ridotta del social network pensata per migliorare la comunicazione all’interno delle aziende. Cerchiamo di capirci, non è una sfida a LinkedIn per trasformare il social network in uno strumento professionale, quanto un livello di comunicazione più pratico e veloce. Workplace consente di collaborare attraverso pagine e gruppi ed è accessibile da computer, tablet e smartphone. “L’idea è portare nell’ambito professionale la semplicità di uso di Facebook” ha dichiarato  Nicola Mendelsohn, Vice President EMEA. Il sogno è di sostituire la mail con delle chat evolute, magari con i video e persino le dirette. Un luogo in cui possono trovare posto, nel newsfeed, corsi, informazioni e documenti e dove le discussioni sono aperte e sempre disponibili.Sono più di mille le organizzazioni che già lo utilizzano e oltre 100 mila i gruppi attivi.Microsoft col Skype e la suite Office è il primo obbiettivo, ma non è da trascurare nessun potenziale concorrente perché Facebook utilizzerà questa applicazione per portare offerte cloud ai clienti.I costi? gratis per 90 giorni, gratis a vita per le Onlus, da 3 euro al mese per utente aziendale. Dai 1000 utenti in su il costo mensile scende a 2 euro. Mister Reset, il blog di Gigi Beltrame
Link all’articolo